Abbiamo affrontato il tema dell’adeguata pressione negli pneumatici ormai varie volte. Nel presente articolo approfondiamo le informazioni riguardanti questo importante aspetto e ripetiamo le questioni essenziali.

Guarda il video e leggi l’articolo:

Secondo le ricerche svolte, il 40% degli autisti in Europa e negli Stati Uniti controlla molto raramente la pressione negli pneumatici. Per quanto detto sopra, sulle strade circolano numerose autovetture con una pressione troppo bassa negli pneumatici.

Secondo le statistiche oltre il 60% di autovetture in Europa circola con  una pressione più bassa di quella raccomandata. Le organizzazioni che si occupano della sicurezza stradale, i produttori di pneumatici e i mass media del settore organizzano varie azioni mirate a migliorare la consapevolezza degli autisti, che comunque rimane bassa. Pochi autisti comprendono che l’adeguata pressione dell’aria negli pneumatici ha un impatto su numerosi elementi, tra cui anche la sicurezza.

La pressione troppo bassa negli pneumatici influisce su due aspetti:

  • sicurezza,
  • economia e  ecologia.
pressione-bassa-01

Dovremmo controllare la pressione negli pneumatici una volta ogni due settimane.

Pressione negli pneumatici – influenza dei valori troppo bassi sulla sicurezza:

  • una via di frenata più lunga sul bagnato di una dozzina di metri (equivalente alla larghezza di due passaggi per pedoni),
  • ridotta resistenza degli pneumatici all’aquaplaning,
  • risposte tardive e meno precise dell’autovettura,
  • rischio del fenomeno di sovrasterzo o sottosterzo nell’autovettura,
  • manovre di parcheggio più difficili (soprattutto nelle autovetture senza servosterzo),
  • grande probabilità dello scoppio dello pneumatico,
  • rischio aumentato delle forature o di altri danni allo pneumatico,
  • usura accelerata di elementi del sistema di guida.
La bassa pressione dello pneumatico può causare il loro danneggiamento, controlla:
pressione-informazioni-01

Le informazioni riguardanti l’adeguata pressione di solito si trovano sul coperchio del bocchettone di carburante oppure nelle istruzioni d’uso dell’autovettura.

La pressione degli pneumatici – l’impatto di valori troppo bassi sull'economia e sull'ecologia:

  • la pressione diminuita di 0,5 bar riduce la durabilità del battistrada del 20-30%,
  • usura accelerata delle spalle degli pneumatici,
  • rischio di una non uniforme usura dello pneumatico,
  • possibilità di danneggiare la struttura interna dello pneumatico,
  • creazione della cosiddetta “usura a marmo”.

L’abbassamento della pressione di 0,5 bar causa l’aumento del consumo di carburante persino del 5%. Questo succede a causa di una maggiore flessione, e quindi della generazione di maggiori temperature e di una maggiore resistenza al  rotolamento. L’aumento delle resistenze al rotolamento in tal caso può essere del 15%. A seconda delle distanze percorse questo può significare almeno un serbatoio pieno o anche di più riferito all’anno.

Ovviamente, tale fatto causa anche l’aumento delle emissioni di biossido di carbonio.
Un livello inadeguato della pressione può causare l’aumento della rumorosità di 2dB(A).

Scopri di più in merito alle resistenze al rotolamento:
Tutto sulla resistenza al  rotolamento dello pneumatico
pressione-pneumatici-01

La valvola costituisce un elemento molto importante, responsabile dell’adeguato livello della pressione.

Pressione negli pneumatici – la pressione abbassata ha anche effetti positivi

Numerosi autisti riferiscono che la pressione abbassata rispetto al valore nominale dà una sensazione di un migliore comfort di guida. Lo confermano anche gli autisti responsabili dei test. Con l’abbassamento della pressione di 0,5 bar, valutando il comfort di guida, tendono ad aumentare il voto del 10%. Ovviamente, nello stesso tempo danno voti minori per la guida e per la manovrabilità.

La pressione bassa viene anche impiegata dagli appassionati di guida su un terreno difficile, incluse le superfici non compatte. L’abbassamento della pressione mira a migliorare le proprietà di trazione.