Pneumatici e consumo di carburante

  • Autore: OPONEO.IT

Nell’epoca in cui i prezzi del carburante sono in continuo aumento, bisogna cercare di risparmiare. Abbiamo deciso di controllare quali caratteristiche degli pneumatici influiscono sul consumo di carburante. Ogni elemento dello pneumatico può avere una grande importanza sul minore o maggiore consumo di carburante.

Da qualche tempo i produttori hanno nelle proprie offerte i cosiddetti pneumatici ecologici che secondo le loro garanzie sono caratterizzati da basse resistenze di rotolamento e di conseguenza con un minore consumo di carburante. Sono prodotti che consentono realmente di risparmiare, ma solamente ad alcune condizioni; ovvero chi adotta una guida tranquilla.

Alle persone con una guida dinamica e aggressiva sconsigliamo l’acquisto degli pneumatici ecologici a favore dell’alta classe di pneumatici tradizionali.

Ciò non significa che lo pneumatico tradizionale sarà caratterizzato da un consumo di carburante maggiore. Su questo fenomeno influiscono numerosi fattori. Possiamo osservare uno pneumatico ecologico prodotto e impiegato in modo scorretto oppure uno pneumatico tradizionale costruito e impiegato in modo corretto. In questo caso lo pneumatico ecologico sarà caratterizzato da un consumo di carburante maggiore rispetto allo pneumatico tradizionale.

Abbiamo elencato 5 caratteristiche principali degli pneumatici che influiscono sul consumo di carburante:

1. Struttura dello pneumatico

2. Misura dello pneumatico

3. Usura dello pneumatico (stato tecnico)

4. Pressione dello pneumatico

5. Condizioni d’impiego dello pneumatico

oltre alle resistenze di rotolamento su ogni autovettura in movimento agiscono le seguenti forze:

  •     forze gravitazionali,
  •     forze d’inerzia,
  •     forze aerodinamiche,
  •     forze d'attrito interno.

Per superare ognuna di queste forze è necessaria l’energia che deriva dal carburante. Il movimento dello pneumatico è legato al fenomeno dell’isteresi (perdita di energia in forma di formazione del calore ad esito della distorsione dello pneumatico). Le resistenze al rotolamento sono un effetto di questo fenomeno. Un’isteresi molto alta corrisponde ad un'aderenza perfetta, mentre basse isteresi corrispondono ad una minore resistenza al rotolamento. È una conseguenza della viscosità e dell’elasticità dei materiali con cui è realizzato lo pneumatico. Da qui l’influenza della resistenza al rotolamento per il consumo di carburante. Inoltre gli pneumatici partecipano nella resistenza aerodinamica.

Per superare le forze di resistenza si consuma anche il 35% del carburante. In base a diversi fattori le resistenze di rotolamento costituiscono il 10 - 70% di queste forze.

consumo del carburante

Le resistenze di rotolamento sono uno degli elementi che influisce sul consumo di carburante.

1. Struttura dello pneumatico

  • le resistenze al rotolamento degli pneumatici radiali in rapporto alle diagonali sono inferiori di almeno il 20%,
  • una minore quantità e spessore degli elementi dello pneumatico e i bordi e il battistrada più sottili forniscono una resistenza al rotolamento minore,
  • minore la massa dello pneumatico, minore la resistenze al rotolamento (è possibile ottenere uno pneumatico più leggero mediante l’impiego di materiali di spessore minore, ridurre la loro quantità e aumentare il profilo e diminuire la larghezza dello pneumatico,
  • progetto dello pneumatico:
  • scelta dei materiali,
  • collocazione dei materiali,
  • quantità di materiali utilizzati,
  • angoli rinforzati
  • la forma della superficie di contatto con il manto stradale, la scultura del battistrada e i materiali impiegati per la sua produzione (la struttura dello pneumatico ha il 60% di partecipazione nelle resistenze di rotolamento),
  • la sistemazione dei ceppi e di altri elementi della scultura del battistrada – la struttura ottimale di questa parte dello pneumatico diminuisce la sua distorsione e deformazione (uno pneumatico più rigido ha minori resistenza di rotolamento),
  • miscela di gomma impiegata per la produzione:
  • polimeri (distinguiamo il caucciù naturale, il caucciù al butadiene e il caucciù al butadiene-stirene),
  • sostanze di riempimento (fuliggine e silicio),
  • fattore vulcanizzante (zolfo).

Maggiori sono le parti in butadiene e le particelle di riempimento (silicio con sostanza legante sotto forma di silani) minori sono le resistenze di rotolamento.

  • Processo di produzione della miscela – la sua temperatura e durata

Non sono importanti solamente le resistenze di rotolamento. Decidendo di acquistare dobbiamo scegliere un prodotto che sarà caratterizzato da un buon livello di diverse prestazioni.

consumo del carburante

Lo pneumatico deve essere dotato di un elevato livello di diverse prestazioni – non solamente basse resistenze di rotolamento.

2. Misura dello pneumatico

  • minore il profilo tanto più lo pneumatico diventa più rigido e di conseguenza diminuiscono le resistenze di rotolamento,
  • larghezza dello pneumatico – uno pneumatico superiore a 1 cm è caratterizzato da una resistenza aerodinamico minore di circa 1,5%,
  • larghezza del cerchione – il suo cambio può influire sul livello di rigidità dello pneumatico e di conseguenza sulle deformazioni e sulle resistenze di rotolamento.

Un profilo basso diminuisce le resistenze di rotolamento dello pneumatico. Questa soluzione ha altri pregi? Apprendi maggiori informazioni sugli pneumatici a basso profilo: Pneumatici a basso profilo: difetti e pregi.

3. Consumo dello pneumatico (stato tecnico)

  • più vecchio lo pneumatico, minori resistenze al rotolamento,
  • in caso di uno pneumatico usurato vi è una diminuzione della sua massa ed un minore grado di distorsione (aumento della rigidità).
consumo del carburante

Pneumatico con profondità del battistrada di 1,6 mm può avere resistenze di rotolamento minori anche di 20% rispetto al prodotto nuovo. Contemporaneamente diminuisce la sua aderenza sulla superficie bagnata.

4. Pressione dello pneumatico

  • una bassa pressione negli pneumatici causa una maggiore distorsione e aderenza dei ceppi del battistrada durante il contatto con la superficie,
  • abbassamento della pressione di 0,3 bar – aumento del 6% delle resistenze di rotolamento,
  • abbassamento della pressione di 1 bar – aumento del 30% delle resistenze di rotolamento consumo del carburante.

5. Condizioni d’impiego dello pneumatico

  • una maggiore temperatura dell’ambiente causa una diminuzione delle resistenze di rotolamento – la causa è l’aumento della pressione e l’ottenimento di una temperatura ottimale del funzionamento dello pneumatico (accada soprattutto in state).

L’influenza dello pneumatico sul consumo del carburante è un fatto. Si tratta della conseguenza della reazioni di numerosi elementi. È importante la modalità della produzione dello pneumatico e la sua struttura, la misura e le condizioni d’impiego. Dobbiamo ricordare che non solamente gli pneumatici influiscono sul livello di combustione del carburante. Ovviamente bisogna acquistare i prodotti caratterizzati da basse resistenze di rotolamento, ma anche guidare in modo economico. Gli specialisti dell’eco driving consigliano di non riscaldare il motore in sosta, accelerare in modo veloce e dinamico (cambiare la marcia in superiore) e frenare con il motore.


Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.

Grazie
Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)

  1. Consegna gratuita
  2. Acquisto sicuro
  3. Disponibilità
    garantita
  4. Prodotti originali
  5. Autofficine
    convenzionate