Quando sostituire gli pneumatici in estivi? Qual è il momento migliore per montarli? A cosa bisogna prestare attenzione durante la sostituzione degli pneumatici? In cosa differiscono gli pneumatici estivi ed invernali?

In cosa consiste la differenza tra gli pneumatici estivi e invernali?

Gli pneumatici estivi differiscono da quegli invernali soprattutto per la mescola che viene utilizzata nella produzione. La composizione della mescola degli pneumatici estivi è ideata per un funzionamento a temperature superiori ai 7 gradi, al di sotto di tale temperatura gli pneumatici estivi s’induriscono velocemente perdendo cosi le proprie caratteristiche.

Negli pneumatici invernali accade una situazione contraria: sotto ai 7 gradi gli pneumatici acquisiscono le proprie caratteristiche, oltre i 7 gradi le perdono. Infatti a temperature superiori ai 7 gradi iniziano a surriscaldarsi, il che favorisce la loro usura. La sua miscela morbida in condizioni estive è molto meno efficace in frenata sia sulla superficie asciutta che bagnata.

Gli pneumatici estivi differiscono da quegli invernali anche per quanto riguarda il battistrada.. Il battistrada degli pneumatici invernali ha un numero maggiore di fessure, le cosiddette lamelle, che sono anche più profonde. Questa caratteristica fa in modo che lo pneumatico invernale mantienga l'aderenza in condizioni estreme, diminuendo contemporaneamente la sua efficienza in condizioni estive.

Gli pneumatici estivi differiscono da quegli invernali sotto molti aspetti.

Gli pneumatici estivi differiscono da quegli invernali sotto molti aspetti.

A cosa bisogna prestare attenzione prima del montaggio degli pneumatici estivi?

Prima di cambiare gli pneumatici in estivi, dobbiamo valutare lo stato degli stessi. Il primo fattore che dovremmo prendere in considerazione è la profondità del battistrada. La legislazione consente di impiegare gli pneumatici con profondità del battistrada non inferiore a 1,6 mm, tuttavia tale norma è decisamente troppo bassa. Lo pneumatico estivo, il cui battistrada è meno profondo di 3 mm, perde rapidamente le proprietà di trazione, in particolare sulle superfici bagnate. Prima di montare gli pneumatici, dobbiamo verificare che non ci siano danni sui lati o sul battistrada. In caso di dubbio, bisogna contattare un gommista.

Nel caso in cui abbiamo conservato gli pneumatici nel garage, dobbiamo ricordare di eseguire l’equilibratura. Un’equilibratura non corretta influisce negativamente sulla sospensione, può provocare il fenomeno di deviazione e consuma in modo irregolare i nostri pneumatici. Tale fatto ci costringerà a sostituire gli pneumatici frequentemente.

L’ultima questione molto importante è la pressione negli pneumatici. La pressione diminuisce durante il processo naturale di respirazione della gomma e mediante la mancanza di ermeticità delle valvole. Una pressione minore di quella indicata dal produttore, provoca un peggioramento delle proprietà di trazione dello pneumatico, la frenata, la reazione in curva, inoltre aumenta la resistenza al rotolamento e di conseguenza – la combustione di carburante.

La profondità del battistrada

La profondità del battistrada non dovrebbe essere inferiore a 3 mm. In fotografia: pneumatico con profondità limite di 1,6 mm da sostituire.

Quando sostituire gli pneumatici in estivi?

Bisogna sostituire gli pneumatici estivi, quando la temperatura è superiore ai 7 gradi. Questo è il principio generale. È difficile giudicare, poiché il tempo tra l’inverno e la primavera è variabile (talvolta marzo, talvolta aprile). Per lo stesso motivo, non consigliamo il cambio degli pneumatici già dopo alcuni giorni di temperature superiore ai 7 gradi. Conviene attendere la stabilizzazione delle stesse (una settimana o due) e quindi sostituire gli pneumatici in estivi. Grazie a ciò diminuiremo la probabilità di ritorno delle temperature vicine allo zero, aumentando la sicurezza sulle strade.

ATTENZIONE!
 
Stai cercando pneumatici invernali di alta qualità ad un buon prezzo? Controlla l’offerta del marchio Zeetex. È uno dei migliori marchi di pneumatici di classe economica che si sta sviluppando in maniera dinamica ed aspira alla fascia premium. Sono pneumatici sicuri, economici e confortevoli. Modelli particolarmente consigliati:
 
Zeetex ZT1000 (pneumatico asimmetrico)
 
Zeetex HP102+ (pneumatico direzionale)