Il sistema delle sospensioni è uno degli elementi più importanti della tua automobile. È responsabile non solo della sicurezza, ma anche del piacere di guida e del comfort. In questo articolo, discutiamo le questioni fondamentali relative al funzionamento delle sospensioni: la convergenza delle ruote e i suoi effetti sulla trazione e sul modo di condurre l’auto.

Prima di leggere, guarda il nostro video sulla regolazione della convergenza:

Geometria e convergenza

Geometria delle sospensioni (definita anche geometria delle ruote o geometria della vettura) è una questione alla quale i conducenti di solito iniziano a interessarsi solo quando avvertono qualcosa di inquietante nella vettura. La causa dei problemi potrebbe essere l'assetto errato delle ruote, soprattutto se la diminuzione del comfort di guida segue all’incontro con una grande buca nel fondo stradale o a un impatto violento su un cordolo. Se sulle sospensioni agiscono forze eccessive, il terminale della barra dello sterzo può incurvarsi e gli angoli della ruota deviare leggermente. La geometria del veicolo (geometria del telaio) può subire un’alterazione, con effetti negativi sulla guidabilità.

convergenza-pneumatici

Geometria delle ruote e convergenza. Schema per la verifica della convergenza delle ruote anteriori.

Sintomi di un’errata convergenza delle ruote

L'effetto di un corretto allineamento delle ruote anteriori è la tendenza al raddrizzamento del percorso dell'auto durante la guida. Questo è particolarmente evidente quando si procede velocemente su rettilinei. La vettura mantiene il percorso rettilineo anche rilasciando il volante: questo è un fenomeno auspicabile.

Se invece sentiamo di dover apportare continuamente delle correzioni con il volante per mantenere la direzione rettilinea, è il caso di visitare un centro di diagnostica. Dobbiamo agire similmente quando rileviamo che la vettura affronta più facilmente le curve a sinistra anziché a destra, o viceversa.

Una guida prolungata con l’assetto delle ruote errato può anche manifestarsi con i battistrada molto usurati ai bordi degli pneumatici. Esami regolari dell'assetto delle ruote possono prolungare in modo significativo la durata degli pneumatici.

Bisogna sottolineare che la convergenza delle ruote non influisce sullo sbandamento della vettura sui rettilinei. Responsabili di questo effetto sono la campanatura, cioè l'angolo di inclinazione della ruota rispetto al terreno, e la differenza di pressione degli pneumatici o di altezza delle molle (o il loro danneggiamento).

Convergenza delle ruote: di che si tratta?

Il corretto assetto della convergenza consiste in una leggera inclinazione della ruota verso l'interno. Questa inclinazione è opportuna in ragione dei fenomeni che riguardano le ruote dell'asse anteriore, nelle auto con trazione anteriore, durante l'accelerazione.

Le ruote generano un momento di forza, grazie al quale ognuna di esse cerca di “tirare” la vettura nella propria direzione. Questa situazione è apparentemente stabile, poiché le forze prodotte sui due lati dell’auto si annullano a vicenda. Tuttavia, se una ruota entra in una buca, l’altra ruota acquista una maggiore trazione, da cui consegue una perdita di stabilità. L'auto inizia a sbandare e richiede ripetute correzioni della traiettoria.

Per evitare l’esigenza di costanti azioni sullo sterzo, è sufficiente indirizzare leggermente le due ruote verso l'interno. Le ruote continueranno a creare le forze opposte, ma il sistema sarà stabile. Questo sistema, agendo su tutti gli elementi delle sospensioni e sugli pneumatici, influisce positivamente sulla guida della vettura. Ha anche i suoi svantaggi: causa un leggero sottosterzo in curva.

La regolazione della convergenza

Anche le vetture che non hanno subito incidenti molto spesso hanno un errato allineamento delle ruote. Queste regolazioni possono alterarsi a causa della sostituzione degli pneumatici o della normale usura delle parti delle sospensioni (giunti dello sterzo, cuscinetti delle ruote, manicotti di gomma e metallo). Per questo motivo, è opportuno prestare attenzione agli standard di convergenza delle ruote durante i test diagnostici periodici.

convergenza

                 Esempi di convergenze monolaterali differenti, con la stessa convergenza totale (sterzo dritto in avanti).

Bisogna ricordare che una convergenza monolaterale differente, misurata staticamente nel centro diagnostico, si livellerà durante la guida per effetto delle forze dinamiche. Un effetto collaterale sarà quindi il volante girato nella guida in rettilineo. Tuttavia, osservando frontalmente l'auto parcheggiata con lo sterzo dritto, vediamo le ruote con l’assetto asimmetrico.

L'effetto di bilanciamento della convergenza asimmetrica non si verifica in caso di convergenza sull'asse posteriore. La sua simmetria deve essere particolarmente curata, specialmente nelle strutture a bracci oscillanti multipli (ad es., Volkswagen Passat B6), che sono regolabili.

Come regolare da sé la convergenza?

Come regolare l'angolo di inclinazione della ruota, affinché la vettura possa essere guidata senza problemi? È possibile regolare la convergenza da soli?

Sfortunatamente no. Una regolazione corretta richiede un’enorme precisione. Le stazioni di servizio sono dotate di attrezzature speciali, che consentono una regolazione molto precisa della convergenza. La geometria dell'auto richiede una precisione straordinaria; è necessario eseguire la geometria computerizzata delle ruote, utilizzando attrezzature specialistiche, quindi è impossibile regolare la convergenza delle ruote con un metodo fatto in casa.

Quanto dura la regolazione della convergenza in un centro professionale? Circa mezz'ora. Un servizio professionale saprà anche come regolare la convergenza in un quad o in altri veicoli a quattro ruote.

Regolazione della convergenza – prezzo

Il controllo della geometria delle ruote e del loro corretto allineamento devono essere affidati ad esperti. Fortunatamente, questo non è un servizio molto costoso. A seconda del luogo di esecuzione, ci costerà circa 50 €

Convergenza delle ruote negli sport motoristici

La regolazione di fabbrica della convergenza è un compromesso che tiene conto della sicurezza della vettura negli spostamenti su superfici diverse. Qual è la geometria del sistema di guida negli sport motoristici?

Nelle gare GT, dove dominano le vetture a trazione posteriore, spesso è adottata una geometria delle ruote anteriori divergente. Inoltre, si imposta una leggera convergenza sulle ruote posteriori.

Diversa è la situazione nei rally, dove la geometria delle ruote nell'auto è adattata alle diverse condizioni del fondo. Su superfici asfaltate e lisce, con curve ampie e veloci, la convergenza sull'asse anteriore è fatta su valori positivi, mentre l'asse posteriore è regolato al cosiddetto zero. Gli assi anteriore e posteriore sono regolati in divergenza sulle superfici morbide con ghiaia, dove la vettura non viaggia quasi mai in modo lineare. Grazie a ciò, si ottiene una reazione immediata ai movimenti del volante, a scapito tuttavia del comfort di marcia su rettilineo.

convergenza-2

Nelle macchine da rally la convergenza viene spesso regolata dal servizio di assistenza prima di ogni prova speciale.

La regolazione della geometria delle ruote è così importante che gli ingegneri di gara a volte si riservano alcuni giorni di prove per adattare in modo ottimale le regolazioni per un dato rally.

Perché la convergenza è così essenziale?

Anche quando nel comportamento dell'auto non notiamo alcuna irregolarità, la convergenza delle ruote nell'auto può differire dai valori di fabbrica. In questo caso, aumenta la resistenza al rotolamento e, di conseguenza, aumenta il consumo di carburante e il battistrada si usura eccessivamente. Inoltre, il livello di sicurezza si riduce, a causa delle reazioni insolite della vettura ai movimenti del volante. È possibile che, in certi casi, il sistema ESP funzioni in modo scorretto, a causa, ad esempio, della deformazione della barra dello sterzo (quando procediamo dritto, ma il volante è girato, l’ESP entra in azione, poiché questa situazione è interpretata dal computer come uno slittamento).