Quali pneumatici invernali scegliere?

In questo articolo cercheremo di rispondere alle domande che spesso ci pongono i nostri clienti. Quali gomme invernali scegliere? Quali sono gli pneumatici invernali adatti alle mie esigenze? Che cosa dovrei sapere al riguardo, prima di prendere una decisione?

 

Per fortuna nel nostro paese, le decisioni relative all'acquisto degli pneumatici invernali sono sempre più popolari. Apprezziamo il vantaggio degli pneumatici adatti all'uso nelle condizioni invernali, però nel momento della scelta di un modello concreto rimaniamo perplessi e non siamo in grado di decidere, quali gomme saranno migliori per noi. Una decisione corretta relativa alla scelta delle gomme invernali ci garantisce la sicurezza, il piacere di guidare e la convinzione che abbiamo comprato esattamente quel prodotto, che avevamo voluto. Nel presente articolo daremo dei suggerimenti e spieghiamo le caratteristiche da tenere presenti prima dell'acquisto.

Indice

Prima di decidere su un tipo di gomma, dobbiamo renderci conto della diversità di battistrada.
Dunque, esistono tre tipi fondamentali di battistrada: simmetrico, asimmetrico, e direzionale.

Tipo di battistrada Caratteristica Esempi Foto
Battistrada simmetrico E` sempre meno in uso. La caratteristica principale di questo tipo di gomma è l'unidirezionalità di rotolamento nel montaggio. E' un battistrada economico per la progettazione e si caratterizza per un basso livello di avanzamento tecnologico. Vengono montati principalmente nelle piccole e medie autovetture e nei veicoli da trasporto.
cooper-weathermaster-st-2_6AX-0

Cooper Weathermaster ST 2

Battistrada asimmetrico  Possiedono i tasselli differenziati, cioè nella parte interna hanno un disegno degli intagli diverso rispetto alla parte esterna: la parte più esterna, meno ricca di intagli, reagisce meglio quando si percorrono curve veloci. Sui lati ci sono delle indicazioni che facilitano il montaggio. L’indicazione „inside” significa che è un lato interno della gomma e dovrebbe essere montato “verso veicolo”. Il lato esterno dello pneumatico è contrassegnato dalla scritta „outside”. I tasselli più robusti sulla parte esterna assicurano la migliore aderenza sulle curve, ottimizzano la trazione laterale, la tenuta laterale di strada e impediscono l’usura della struttura laterale della gomma. La stabilità della trazione laterale raggiunta grazie a una pressione ripartita in modo omogeneo su tutta la superficie della gomma, durante il percorso della curva, influisce anche sulla durata delle gomme per la minore usura.
La parte interna è responsabile per l’evacuazione dell’acqua e per l’aderenza longitudinale. Il lato interno del battistrada possiede i tasselli più piccoli, con intagli e lamelle più numerosi e ciò influisce su una efficace evacuazione dell’acqua e migliora i parametri di trazione (azionamento, frenatura). Il battistrada asimmetrico sempre di più viene applicato in dotazione originale alle vetture di classe media e superiore. Tale costruzione permette di elaborare i parametri dei due lati del battistrada della gomma per le esigenze della specifica di una determinata vettura.
Nokian-WR-G2

Opis zdjęcia

Battistrada direzionale  E` uno dei tipi più usati nelle gomme invernali. Sul lato della gomma direzionale vi è una freccia segnalante la direzione di rotolamento. La caratteristica principale delle gomme direzionali è un ottimo processo di evacuazione dell’acqua e del fango dal battistrada e un’elevata capacità di trazione (soprattutto durante la frenatura). Il battistrada ha il disegno della forma del rametto dell’”abete”. Durante il movimento della ruota, il contatto con la superficie della strada inizia dall’estremità del rametto e continua verso la direzione dei bordi della gomma. Di conseguenza la neve o il fango vengono respinti e si stabilisce una buona aderenza con la strada.
uniroyal-ms-plus-66

Opis zdjęcia

 

Suddivisione di gomme invernali secondo le fasce di qualita`.

Le gomme vengono suddivise anche dal punto di vista della qualità, ne abbiamo di classe economica (budget), media (medium) e di classe alta (premium). Se la suddivisone per il tipo di battistrada è abbastanza chiara, il secondo criterio diventa spesso problematico. I più grandi produttori di gomme nel mondo offrono diecine di tipi di gomme che sono classificate in diversi modi (cioè suddivise in determinate classi). Le differenze di classi riguardano livello di avanzamento tecnologico sia per l’applicazione della mescola che per il disegno del battistrada. Queste caratteristiche, infatti influiscono sui diversi parametri dello pneumatico: durata d’uso, rotolamento, consumo combustibile, aderenza alla strada, capacità di trazione, ecc. Nel caso dello pneumatico, il detto “marca più cara migliore prodotto” è attendibile.

 

  Pneumatici della fascia economica Pneumatici della fascia media Pneumatici della fascia premium
A chi sono dedicate le gomme ?
  • bassa percorrenza annuale,
  • guida sopratutto in citta`,
  • macchina della classe urbana,
  • stile di guida tranquillo,
  • buona percorrenza annuale,
  • guida sia in citta` sia fuori la citta`,
  • macchina della classe media o compatta,
  • stile di guida discreto,
  • alta percorrenza annuale,
  • guida spesso fuori la citta`,
  • stile di guida dinamico e agressivo,
  • auto con grande potenza,
Esempi
 
debica-frigo-2

Dębica Frigo 2

fulda-kristall-montero-3

Fulda Kristall Montero 3

dunlop-sp-winter-sport-3d

Dunlop SP Winter Sport 3D

 

Quali sono le misure adatte alla mia vettura?

Prima di scegliere un modello concreto, si devono precisare le dimensioni delle gomme. E’ una cosa fondamentale perché la misura definisce un ambito di battistrada per la scelta. Le misure delle gomme che possono esser usate sul nostro veicolo sono indicate sulla carta di circolazione, sul manuale, dietro il posto di guida dell'autista, ed anche in altre localizzazioni all'interno dell'autovettura. Queste informazioni si possono avere anche, telefonando al concessionario o salone di vendita della macchina, al produttore degli pneumatici oppure all’infolinea OPONEO.IT, nonché cercando le informazioni sui relativi siti web. Insieme alle informazioni relative alle misure omologate dobbiamo ottenere i dati riguardanti un indice omologato della portata e della velocità. Nel caso degli pneumatici invernali l’indice della velocità può essere minore rispetto all’indice omologato, ma l’indice della portata non deve essere mai minore rispetto a quello consigliato.

 

Due o quattro pneumatici invernali?

Alcuni decidono di lasciare per la stagione invernale due gomme estive e montare solo due invernali. Vediamo se é una decisione conveniente e razionale.
Prima dobbiamo chiederci se tutte le gomme risulteranno uguali. La risposta è ovvia. Le gomme saranno diverse sia a livello del disegno del battistrada che a livello della mescola. Questi due parametri determinano le diverse caratteristiche delle gomme invernali ed estive. Montare solo due gomme invernali potrebbe creare delle situazioni e conseguenze pericolose. Le gomme estive in confronto a quelle invernali hanno il percorso di frenata alle temperature basse molto più lunga.

Gli pneumatici estivi durante l’inverno induriscono, perdono l’aderenza e non garantiscono la sicurezza. Lo possiamo sperimentare sopratutto nelle condizioni estreme sulla neve. Un’accelerazione o un frenata improvvisa nel caso di due gomme estive e due invernali porterà allo sbandamento della vettura e alla perdita della trazione. Le ruote inizieranno ad avere una certa aderenza con la strada, ma il diverso comportamento di ambedue gli assi porterà la macchina allo scivolamento e alla perdita del controllo di trazione. Per le ragioni appena esposte e per la propria sicurezza conviene cambiare sempre tutti quattro pneumatici. Bisogna anche notare che le principali case produttrici, come BMW, Mercedes-Benz, Honda, Nissan e Toyota consigliano di montare sempre le gomme invernali su tutte le ruote. Solo quando si assicura una trazione omogenea di tutte le ruote si potrà avvertire il beneficio del sistema ABS e del controllo di trazione. L’osservanza dei principi sopra descritti è la garanzia di una guida sicura nelle condizioni invernali.

 

audi-a3-condizioni-invernali

Si consiglia di montare sempre 4 gomme invernali.

Quali pneumatici invernali scegliere?

Che cosa ci aiuta a prendere una decisione relativa alla scelta delle gomme invernali? Generalmente, ci affidiamo alle opinioni di altri utenti che hanno sperimentato prima di noi, diamo retta ai conoscenti, consultiamo i test ADAC. In seguito presenteremo alcuni informazioni che ci aiuteranno a definire le nostre esigenze e a scegliere le gomme migliori.

Definiremo le nostre preferenze e descriveremo le condizioni in cui le adotteremo.
Quindi, quando utilizziamo la nostra vettura soprattutto sulle strade affollate della città nelle ore di punta, si consiglia di acquistare gli pneumatici che garantiscano una buona reazione al movimento dello sterzo e del freno. Se invece, guidiamo principalmente fuori dalle zone urbane, da consigliare saranno gli pneumatici di carattere silenzioso, con capacità di lavoro indifferenziato, di lento consumo, ma nello stesso tempo, che abbiano buone prestazione anche quando le condizioni stradali invernali diventeranno difficili o nel misto fango - neve della città. In una situazione in cui ci piacesse viaggiare veloci in montagna con curve e tornanti è necessario pensare agli pneumatici che assicurino un buon controllo sul veicolo. La definizione delle nostre preferenze, dello stile di guida, delle condizioni climatiche e stradali è essenziale per fare una scelta soddisfacente. In seguito presenteremo un breve guida per la scelta degli pneumatici invernali, con esempi di battistrada per determinate condizioni.

Tutte le domande che sono state poste risultano importanti. Ma le risposte si sovrappongono una all’altra. Comunque la nostra guida ha carattere di un opinione. Le caratteristiche e i parametri di ciascun pneumatico sono il risultato di un compromesso. Non esistono gli pneumatici che saranno allo tempo silenziosi e duraturi, che avranno un buona aderenza e assicurino un basso consumo di carburante, ecc.

Comunque, supponiamo di conoscere già le misure dei nostri pneumatici e di aver deciso di acquistare le gomme per tutte le quattro ruote.

 

Su quali strade ci muoviamo durante l’inverno?

Se durante l’inverno guidiamo sopratutto nella città, percorrendo dei brevi tratti su strade sgombre da neve, ma con fango residuo o su strade asciutte, viaggiando a una velocità moderata, avremo bisogno degli pneumatici che siano in grado di fermare la nostra vetture nelle situazioni di emergenza e che assicurino un buon controllo della trazione. Per queste situazioni si possono consigliare gli pneumatici di classe economica e media, tipo: Debica Frigo 2, Firestone Winterhawk, Uniroyal MS Plus 66 ed altre.

Se invece durante l’inverno dobbiamo viaggiare spesso fuori città, percorrendo lunghe distanze su strade più o meno pulite dalla neve, con una certa velocità, cercando un guida confortevole e un lavoro silenzioso delle gomme, consigliamo gli pneumatici asimmetrici di classe media ed alta oppure le gomme direzionali di classe alta (dipende dal tipo di vettura, dalla capacità di spesa e dalle preferenze individuali). Le seguenti gomme soddisfano le esigenze sopra descritte: Goodyear UltraGrip 7+, Continental ContiWinterContact TS810, Michelin Alpin A3, Nokian WRG2, Pirelli SottoZero, Fulda Kristall Montero 2.

Per poter ancor meglio precisare le nostre analisi dobbiamo soffermarci sulle condizioni climatiche della regione in cui abitiamo. Se viviamo in montagna, e spesso ci muoviamo su strade collinari e su percorsi innevati, da suggerire saranno le gomme direzionali con un battistrada aggressivo, dotato di numerose lamelle e con il disegno a cubetti, p.e.: Pirelli Carving, Debica Frigo 2, Kleber Krisalp HP ed altri.



Numero di chilometri percorsi e scelta dello pneumatico

Se durante l’inverno (novembre-marzo) percorriamo meno di 5 mila chilometri, non abbiamo bisogno di gomme troppo robuste di alta classe per poterne godere alcuni stagioni. E sufficiente scegliere le gomme direzionali o simmetriche di classe economica o media (dipende da altre pre-condizioni). Alcuni esempi: Debica Frigo 2, Goodride SW601, Sava Eskimo S3, Fulda Kristall Montero 2 ed altri.

 

Se durante l’inverno il nostro percorso supera i 5 mila chilometri e vorremmo usufruire delle gomme per più di due stagioni, vale la pena di effettuare un investimento più solido, acquistando delle gomme asimmetriche di alta classe: Pirelli SottoZero, Nokian WRG2, Continental ContiWinterContact TS810, Bridgestone LM35 ed altri simili.

  Percorrenza d`inverno piu` di 5 mila chilometri Percorrenza d`inverno meno di 5 mila chilometri
Quali pneumatici ? Pneumatici di classe media o superiore con la percorrenza alta. Pneumatici asimmetrici o direzionali  della classe economica.
Esempi

 

Tipo di autovettura e gomme

Per le vetture di piccola cilindrata sono sufficienti gli pneumatici di classe economica e media (dipende anche da altre preferenze personali). Un esempio: Debica Frigo 2, Fulda Kristall Montero 2 ed altri simili.

Per le vetture di classe media anche si consiglia di montare le gomme di classe media o alta, sia direzionali che asimmetriche: Uniroyal MS Plus 66, Goodyear UltraGrip 7+ ed altri simili.

Le auto sportive e di lusso, e SUV con motori di grande potenza, richiedono gli pneumatici di classe alta per poter garantire le adeguate prestazioni in caso di alte velocità. Come esempio si propongono: Continental ContiWinterContact TS830, Bridgestone LM35, Michelin Pilot Alpin A3, Goodyear UG Performance 2 ed altri simili.

 

Stile di guida preferito

Quando vogliamo una guida piuttosto tranquilla o moderata saranno sufficienti gli pneumatici adatti alla classe della vettura (vedi le categorie sopra indicate). Se guidiamo in modo moderato con una vettura di classe media, soprattutto nelle zone urbane, le gomme di classe media, direzionali sono più che sufficienti per le nostre esigenze. Alcuni esempi: Barum Polaris 2, Kleber Krisalp HP2 ed altri.

Invece chi preferisce una guida aggressiva, dinamica deve acquistare gli pneumatici di classe alta, direzionali o asimmetrici, p.e.: Firestone WinterHawk 2V, Bridgestone LM35, Michelin Pilot Alpin 3 ed altri.

 

guidare-con-la-neve-alta

Le gomme invernali sono indispensabili nelle temperature basse e con alta neve.

Descrizione delle nostre aspettative riguardo alle gomme invernali

Prima di tutto dobbiamo riflettere sulle nostre aspettative, quindi su che cosa si vuole ottenere acquistando gli pneumatici invernali, e quali sono le caratteristiche desiderate e le prestazioni richieste.

Se tra le nostre preferenze scopriamo che la cosa più importante è il comportamento della nostra auto, una facile frenata e ripartenza sulla strada innevata, scivolosa, bagnata e ghiacciata, dovremo scegliere le gomme invernali direzionali.

Se per noi la cosa fondamentale risulta la sicurezza di guida sulle curve, una rapida risposta dello sterzo, un lavoro silenzioso e basso consumo di carburante e bassa usura, dobbiamo scegliere le gomme asimmetriche.


Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.


Grazie

Commenti
Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
pepino38x 25/02/2010 Rispondi

Io ho scelto le Nokian è sono davvero soddisfato. Sono silenzione. Si guida veramente bene, e dopo 4 mesi di usura quasi non si sono consumate.

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
Nomina 14/10/2012 Rispondi

Anche io ho scelto nokian, ho trovato una promozione . Non ci credevo fino a quando non mi sono arrivate. 100 euro in meno del gommista. 20 per montarle. Risparmiato 80 euro. Meglio in tasca a me

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
CRISTINA 12/10/2012 Rispondi

HO UN AUDI Q3 CON GOMME DI MISURA 235\55\17 V99 DAL GOMMISTA HO PRENOTATO LE NOKIAN E VORREI SAPERE SE SONO ADATTE AL TIPO DI MACCHINA GRAZIE

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
Sasha 27/09/2011 Rispondi

Io ho un audi A3 del 2007 2000 con 140cv non sportback Voglio montare 225-45R17 per non cambiare il cerchio. Cosa mi consigliate???

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
mauro75 14/09/2011 Rispondi

Meglio pneumatici Nokian WR G2 oppure Continental TS 810 per un pneumativo 195/65 R15 per Audi A4 TDI?

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
Marco 05/12/2011 Rispondi

I Nokian sono discreti solo il primo anno, ti consiglio Michelin Alpin A4

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
Giovanni 01/04/2010 Rispondi

Sto usando nokian 225/50/17 da tre inverni perfette

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
Nicola 08/03/2010 Rispondi

Mio fratello che è un gommista mi ha consigliato le Goodyear 7+. Ottimo sterzata anche in curva, e d'inverno.

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
enrico 26/09/2010 Rispondi

meglio cerchi da 14 o da 15 per gomme da neve?

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
ilan 04/01/2011 Rispondi

secondo me più piccole sono meglio è quindi 14

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
delfi5 28/09/2010 Rispondi

di misura uguale a quelle estive

Re: Quali pneumatici invernali scegliere?
ilan 04/01/2011 Rispondi

SAVA ESKIMO S3 ho una Panda e il mio mecca mi ha fatto montare queste gomme, da me nevica abbastanza spesso. per scendere di casa c' è una bella discesa, soprattutto... la panda è vecchiotta e io guido piano. vanno bene? se si, quanti km durano? quanti anni ? (in estate vorrei smontarlee)? oppure le tengo pure in estate visto che sono m+s? grazie

Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)

Informazioni sui cookies


Dlaczego oponeo