Usura degli pneumatici – come riconoscerla?

  • Autore: OPONEO.PL

L’uso eccessivo di pneumatici usurati è pericoloso. E’ quindi importante controllare regolarmente lo stato degli pneumatici della propria auto. Come verificare se gli pneumatici sono idonei per un ulteriore uso?

Quale pneumatico è usurato?

  • uno pneumatico la cui profondità del battistrada ha raggiunto l’indice di usura TWI (1,6 mm), posto in vari punti sulla circonferenza dello pneumatico,
  • è anche usurato uno pneumatico che ha dei danni che ne impediscono l’ulteriore utilizzo,
  • pneumatico usurato sarà anche quello che, a causa della sua età, non è adatto per un ulteriore uso.

Che tipo di usura esclude uno pneumatico da un ulteriore uso?

  • usura del battistrada - quando il battistrada è inferiore a 1,6 mm,
  • separazione dei componenti dello pneumatico, tra cui il distacco del battistrada,
  • tallone deformato o scoperto (l'elemento dello pneumatico mediante il quale è montato sul cerchione),
  • macchie e scorticature all'interno dello pneumatico sullo strato butilico (la cosiddetta usura marmorizzata),
  • rigonfiamenti e deformazioni sul fianco dello pneumatico associati con la rottura delle tele dello pneumatico,
  • qualsiasi taglio o lacerazione della gomma sui fianchi dello pneumatico (anche superficiale), che potrebbe evolversi nella rottura delle tele dello pneumatico.

Se osservando gli pneumatici rileviamo uno dei segni di cui sopra, è necessario chiedere il parere di un servizio professionale.

usura-di-pneumatici-simbolo-twi

Usura degli pneumatici - il simbolo TWI indica il limite di usura dello pneumatico a 1,6 mm.

Profondità del battistrada e proprietà di trazione dello pneumatico

Uno pneumatico con battistrada al limite minimo consentito di profondità è incomparabilmente peggiore di uno pneumatico con il battistrada integro, soprattutto nei riguardi dell’aquaplaning e del comportamento sul bagnato. Uno pneumatico il cui battistrada ha una profondità di 4 mm, su fondo bagnato ha soltanto il 65% dell’aderenza di uno pneumatico con battistrada di 8 mm. Dal canto suo, uno pneumatico con una profondità legale di 1,6 mm, su fondo bagnato ha solo il 40% dell’aderenza di uno pneumatico nuovo.

bolla-dello-pneumatico

Usura pneumatici: rigonfiamento sul fianco di uno pneumatico, foto Michelin

 

Quali sono i tipi di usura degli pneumatici e come riconoscerli?

Per quanto riguarda i tipi di usura del battistrada, si possono citare:

  • usura normale,
  • usura sbilanciata,
  • usura circolare (spalle),
  • usura intermedia (concava),
  • usura localizzata,
  • dentellatura.

Si ha usura normalequando lo pneumatico si consuma in modo uniforme per tutta la larghezza e la circonferenza del battistrada.

L’usura sbilanciata ricorre quando un lato del battistrada si consuma più velocemente dell’altro. Ciò può essere connesso ad un’impropria convergenza delle ruote.

L’usura nella zona delle spalle (usura circolare) si ha quando l’altezza del battistrada intermedio residuo è maggiore che sulle spalle.

L’usura della zona intermedia del battistrada (concava) ha luogo allorché viaggiamo con una pressione troppo alta nelle gomme. La zona in contatto col fondo è limitata alla parte intermedia del battistrada che è spinta in fuori dalla pressione interna, con conseguente consumo della zona intermedia del battistrada.

L’usura localizzata può essere provocata, ad es., da un’improvvisa frenata con blocco delle ruote, in caso di vetture non equipaggiate con ABS. Si ha quindi un consumo intensivo dello pneumatico nella zona di contatto. Questo tipo di usura può anche derivare da problemi di qualità dello pneumatico.

usura-degli-pneumatici-vari-tipi-1

Usura pneumatici: due tipi di usura degli pneumatici provocati dalla pressione interna non corretta.

usura-degli-pneumatici-secondo-tipo

Usura pneumatici: due tipi di usura degli pneumatici provocati dalle sospensioni del veicolo o da errata equilibratura degli pneumatici.

Un’altra forma frequente di usura è quella a denti di sega. Quest’usura si manifesta con un’irregolare usura dei tasselli del battistrada. Prendono la forma di denti che sono visibili e palpabili con le mani. La sua formazione è un fenomeno inevitabile, in linea di principio, ma l'intensità può variare e dipende da molti fattori, quali:

  • l’adeguatezza di un particolare modello di pneumatici per l’auto e le sue sospensioni,
  • pressione delle gomme e carico del veicolo inappropriati,
  • indici scelti male: indice di velocità e di carico per il veicolo,
  • stato dei componenti delle sospensioni.

Gli pneumatici fortemente dentellati possono essere fastidiosi a causa del rumore e delle vibrazioni generate. Per diminuire l’intensità del problema, conviene fare la rotazione delle ruote ogni 10.000 km, mantenere una pressione e un carico adeguati e avere cura degli elementi delle sospensioni.

usura-degli-pneumatici

Irregolare usura dei tasselli del battistrada

Quando contestare uno pneumatico?

Non si può escludere a priori che l'usura anomala degli pneumatici possa essere dovuta a difetti di fabbricazione. Se sappiamo di avere usato gli pneumatici in modo appropriato, rispettando la pressione consigliata e il carico limite e le condizioni della nostra macchina sono perfette, e nonostante ciò la gomma è usurata in modo anomalo, si può ipotizzare un problema di qualità dello pneumatico. Soprattutto un’usura troppo rapida e ogni genere di consumo localizzato, possono rientrare in questa ipotesi.

Usura degli pneumatici e mantenimento della sicurezza sulla strada

L’influenza dell’usura degli pneumatici sulla sicurezza può essere vista in due modi.

  • In primo luogo, l'impatto dell’usura sul comportamento degli pneumatici e sulle loro caratteristiche. Un battistrada liscio comporta una maggiore probabilità di problemi di padronanza della vettura, specialmente su fondo bagnato, ed un maggiore rischio di aquaplaning.
  • In secondo luogo, le probabilità che accadano eventi connessi con l’usura. Parliamo di rotture, distacco del battistrada, uscita dello pneumatico dal cerchione e altri eventi simili.
usura-degli-pneumatici-distacco-del-battistrada

Distacco del battistrada

Come prendersi cura degli pneumatici?

Il consumo dei nostri pneumatici dipende in gran parte da noi stessi. La durata di utilizzo e il motivo della loro sostituzione, (usura o danni), dipende dai seguenti fattori:

  • pressione corretta, adeguata al carico,
  • rispetto del carico massimo,
  • condizioni d'uso (città, viaggi, strade di montagna, numero di curve),
  • stile di guida, frenate e accelerazioni improvvise,
  • conservazione stagionale adeguata (condizioni adatte, posizione),
  • abitudine ad evitare gli ostacoli (buche nella strada, cordoli),
  • controllo delle condizioni tecniche del veicolo (geometria, convergenza, stato delle sospensioni).

L'elemento più importante sembra essere il regolare controllo della corretta pressione degli pneumatici. Qui è essenziale il termine "corretta", con il quale si intende la conformità con le raccomandazioni del produttore e le condizioni d'uso. La pressione non deve essere né troppo alta né, anche più importante, troppo bassa. Ricordiamo che una pressione più bassa del 20% riduce la durata degli pneumatici del 30%, ed inoltre aumenta significativamente la distanza di arresto e incrementa i consumi.

 

Vi invitiamo a leggere i nostri articoli interessanti sulle gomme e sui altri temi che riguardano l'uso e la manutenzione delle ruote: articoli sulle gomme
Per vedere il nostro negozio online con gli pneumatici e i cerchi potete andare sul sito www.oponeo.it
Per ordinare le gomme o chiedere il consiglio dei nostri specialisti potete chiamare il nostro numero 0662296939 ( il costo della chiamata nazionale ).
Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.

Grazie
Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)

  1. Consegna gratuita
  2. Acquisto sicuro
  3. Disponibilità
    garantita
  4. Prodotti originali
  5. Autofficine
    convenzionate