Storia degli pneumatici Dayton

  • 17/09/2012
  • Autore: OPONEO.PL

Dayton è il membro più piccolo e meno conosciuto del gruppo Bridgestone, nonostante sia più anziano del gigante giapponese di quasi tre decadi. È stato inoltre uno dei costruttori della potenza dell'industria americana degli pneumatici, che deriva da numerosi angoli dello stato Ohio.

Gli pneumatici Dayton - inizio

Padre di Dayton è stato John C. Hooven, militare in pensione e famoso imprenditore locale. Prima di aver fondato il 17 maggio 1905 nella località Hamilton nello stato Ohio l’azienda Dayton Rubber Company, si occupava tra l’altro di modernizzazione dell’agricoltura e di produzione di macchine. Essendo alla guida di DRC, durante i primi due anni ha prodotto e venduto con buoni risultati materiali in gomma, come tubi in gomma, guarnizioni e numerosi elementi impiegati nelle macchine industriali.

Nel 1908 John A. MacMillan, giovane inventore originario dall’isola del Principe Edoardo si è rivolto a Hooven. Il canadese è arrivato a Dayton con l’idea di un prodotto pronto, che avrebbe dovuto portare all'azienda un successo commerciale nel settore degli neumatici che stava attraversando uno sviluppo repentino. Il primi modelli di pneumatici disegnati da MacMillan, pubblicizzati con lo slogan: „Per un uomo che vuole dimenticare i problemi con gli pneumatici” hanno portato a Dayton una grande fama e notorietà. Nel 1913 l’offerta dell’azienda si è arricchita di pneumatici eleganti con lati bianchi.

In questo modo è iniziata la carriera dello stesso MacMillan nella società. L’inventore è stato premiato con l’incarico di manager generale, qualche tempo dopo è diventato Presidente del Consiglio d’Amministrazione. Sotto la sua guida, nel 1917 Dayton ha iniziato la costruzione della nuova fabbrica sulla strada Pennsylvania Railroad. Solamente un anno dopo nello stabilimento è stata avviata la produzione, invece nel 1920 l’azienda funzionava a pieno regime.

logo-dayton

 Il logo della Dayton

Dayton sotto la guida di Freedlander – espansione sul mercato

Un’altra figura importante nella storia dell'azienda americana è stato A.L. Freedlander, il primo direttore della nuova fabbrica in Ohio. Freedlander, chimico ed ingegnere, era l’ideatore della concezione „Programma: Diversificazione”, che ha garantito a Dayton l’ampliamento della produzione e la conquista di altri settori del mercato degli pneumatici. La Società è entrata con successo nei settori come l’industria tessile e sportiva.

Nel 1936 Freedlander è diventato il nuovo Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Dayton e la sua carriera nell’azienda americana è durata in totale 52 anni. All’inizio, nella realizzazione delle concezioni successive, Freedlander è stato interrotto dallo scoppio della seconda guerra mondiale. Durante la guerra le fabbriche del marchio hanno iniziato la produzione per l’esercito, producendo assortimento come serbatoi, gommoni e giubbotti di salvataggio.

pneumatici-dayton

 Lo sviluppo dinamico della marca Dayton è iniziato nel 1920

Dayton cambia – DAYCO è acquisto da parte di Firestone

Negli anni ’50 l’azienda ha iniziato l’espansione sul territorio degli Stati Uniti, ampliando la propria attività. Nel 1952 ha acquistato la società californiana Latex Products Corporation of Hawthorne, che si occupava di produzione di materassi, cuscini e coperte.

Cinque anni dopo l’azienda Cadillac Plastic and Chemical Co. di Detroit è diventata di proprietà di Dayton.

Si occupava di produzione di tubi in plastica, fogli e gommoni. Alla fine del decennio Dayton ha acquistato Hardman Aerospace di Los Angeles, azienda che produceva tra l’altro sedili per aerei, parti interne e ceppi di freni e Metal Hose and Tubing Co. di Dover, società produttrice di tubi in gomma rinforzati con fibre in acciaio. Nel 1959 gli pneumatici Dayton hanno debuttato sul mercato indiano.

Nel 1960 Dayton ha cambiato la denominazione in DAYCO Corporation ed è diventata filiale della nuova multinazionale. Un anno dopo la multinazionale è stata acquistata da Firestone, magnate americano del settore degli pneumatici. Bisogna ricordare che fino a quel momento, a parte le attività nel campo degli affari, gli ingegneri di Dayton per alcuni decenni sono stati famosi per le innovazioni proposte. L’azienda è stata una delle prime negli Stati Uniti ad aver introdotto sul mercato lo pneumatico senza camera d’aria ed anche uno dei primi produttori di pneumatici a bassa pressione.

dayton-pubblicita-leone

Gli pneumatici Dayton sono stati sempre associati alla dinamica.

Dayton si unisce a Bridgestone

Nel 1973 l’azienda Dayton Tire ha ottenuto il suo simbolo pluriennale, l’immagine di Leon, creata da un dipendente, Chick Noreau. Leon pubblicizzava gli pneumatici Dayton e negli anni ’70 e ’80 è diventano negli Stati Uniti un’icona paragonabile a Topolino.

Nel 1988 Dayton Tires insieme a Firestone sono passate sotto le ali della multinazionale giapponese Bridgestone. All’inizio la nuova gestione ha garantito all’azienda americana un ulteriore sviluppo. Dayton ha debuttato sul mercato degli pneumatici per autocarri, inoltre ha allargato la sua offerta in pneumatici sportivi. Negli anni successivi il significato del marchio sul mercato globale è diminuito, nonostante l’azienda impieghi fino ad oggi 2 mila dipendenti e i suoi prodotti sono disponibili e conosciuti tra l’altro in Italia.

Galeria

 Le pubblicità storiche e il logo della marca Dayton

galeria-dayton
galeria-dayton
galeria-dayton
galeria-dayton
galeria-dayton
galeria-dayton
galeria-dayton
Vi invitiamo a leggere i nostri articoli interessanti sulle gomme e sui altri temi che riguardano l'uso e la manutenzione delle ruote: articoli sulle gomme
Per vedere il nostro negozio online con gli pneumatici e i cerchi potete andare sul sito www.oponeo.it
Per ordinare le gomme o chiedere il consiglio dei nostri specialisti potete chiamare il nostro numero 0662296939 ( il costo della chiamata nazionale ).
Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.

Grazie
Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)

  1. Consegna gratuita
  2. Acquisto sicuro
  3. Disponibilità
    garantita
  4. Prodotti originali
  5. Autofficine
    convenzionate