Le gomme larghe o strette per l’inverno?

  • Autore: dr. Dariusz Wojdas

Meglio usare d`inverno le gomme più strette o più larghe ? Quali sono i vantaggi di queste due soluzioni. Da cosa dovrebbe dipendere la nostra decisione. Lo verificheremo in questo articolo.

Le informazioni più importanti presenti in questo articolo:

  • d`inverno affrontiamo la vasta gamma di tipi della superficie stradale (neve, ghiaccio, fondo asciutto, superficie bagnata, fango – in varie combinazioni),
  • sulle superfici morbide ( neve polverosa) sono migliori gli pneumatici larghi (la bassa pressione sulla superficie protegge la macchina dal cadere nella neve profonda), sulle superfici dure (ghiaccio, neve compatta) sono migliori gli pneumatici stretti, la pressione più alta  è l’aderenza migliore,
  • nel caso della guida frequente sulle strade coperte di neve compatta e ghiaccio ( le strade di campagna non sempre mantenute bene) meglio montare le gomme più strette,
  • nel caso della guida sulle strade mantenute bene ( ad es. sulle autostrade) o in città meglio mantenere la misura standard delle gomme,
  • le gomme più larghe si cavano meglio solo sulla neve polverosa che capita raramente o non capita mai.

Conclusione: La scelta della larghezza degli pneumatici invernali deve dipendere dalle condizioni nelle quali di solito guidi.

Cerchi delle informazioni ? Leggi di più.

auto-sulla-neve

D’inverno affrontiamo varie condizioni stradali ad es. la neve compatta e il ghiaccio (foto Goodyear).

Esempi dal mondo della motorizzazione:

  • le moto che partecipano alle corse sul ghiaccio sono anche dotate di pneumatici con i chiodi di metallo,
  • le macchine da corsa che partecipano alle gare sul ghiaccio sono anche dotate degli pneumatici con i chiodi di metallo,
  • le autovetture usate durante la guida negli spazi artici sulla neve profonda (cosidetta motoslitta – ad es i veicoli tipo BIG FOOT o ARCTIC TRUCK)sono dotate di pneumatici giganti con il diametro più di un metro e larghezza circa 500 mm, nei quali la pressione è di 0,2 bar (10 volte di meno rispetto ai veicoli per il terreno normali!),
  • i veicoli come motoslitta o gli scooter per la neve hanno i cingoli che garantiscono buona guida anche sulla neve molto morbida e non scivolano.

La pressione singolare è, come si vede, il principale criterio nella scelta di gomme. Per la guida sul ghiaccio la pressione singolare deve essere massima, per la guida sulla neve polverosa minima.

cambio-gomma

Prima di fare un viaggio verifica lo stato dell`auto. (foto Goodyear)

Quali condizioni invernali possiamo affrontare d`inverno ?

Sulle strade invernali possiamo guidare nelle seguenti condizioni:

  • asfalto asciutto,
  • asfalto umido,
  • asfalto bagnato con uno strato d`acqua e pozzanghere,
  • asfalto sporco con le foglie cadute dagli alberi o con il fango portato dall`acqua o dai veicoli che stanno tornando dai campi,
  • neve morbida, asciutta, polverosa,
  • neve morbida, ghiacciata,
  • neve compatta, non scivolosa,
  • neve compatta, scivolosa,
  • neve morbida, bagnata, appicicosa,
  • neve sciolta,  fango, fanghilia,
  • neve compatta,
  • “ghiaccio nero”/ umidità ghiacciata,
  • “ghiaccio Bianco”/neve scivolosa, sotto la neve il ghiaccio,
  • “grattugia”/ acqua con neve ghiacciata, fango ghiacciato.

D`inverno possiamo incontrare anche le superfici multistrato – ad es. lo strato sotto è il ghiaccio e neve compatta ( passima aderenza ) e lo strato sopra è una neve morbida, asciutta o bagnata che aiuta ad aumentare la resistenza al movimento.

Dobbiamo considerare anche  i cambiamenti della superficie: trsversale (vari  tipi di superficie su  entrambi i lati del veicolo, ghiaccio e fango), longitudinale (nei boschi, sui ponti, nei tunnel, in città, coperte di sabbia, sale, scoria) e obliquo (combinazione di  due tipi sopra elencati).

Non senza l`importanza per il livello d`aderenza sono le disuguaglianze della superficie coperta di neve e ghiaccio (ad es. i monti ghiacciati, i binari ghiacciati e i bucchi coperti di neve e ghiaccio).

guida-d-inverno-in-montagna

In montagna possono servire le catene da neve montate sulle gomme (foto Goodyear

Come scegliere le gomme giuste per ogni condizione stradale ?

Rendendosi conto delle variazioni del tipo della superficie stradale è difficile rispondere alla domanda riguardo il montaggio delle gomme larghe e strette d’inverno. E’ possibile invece mostrare alcuni legami sulla base di quali ogni persona potrà abbinare la giusta larghezza di gomme alla sua macchina.

In alcuni casi la modifica della larghezza dello pneumatico pùo non aiutare  se non abbiamo preso in considerazione altri, sotto descritti fattori.

Gli pneumatici ottimali per vari tipi della superficie stradale:

Superfici  asfaltate:

l`asfalto asciutto e umido – nel caso della strada in buon stato meglio scegliere le gomme larghe. Invece se l`asfalto ha delle disuguaglianze (ci sono i buchi e i binari) lo pneumatico largho ha l`aderenza migliore della gomma più stretta.

l’asfalto bagnato con lo strato dell’acqua e pozzanghere – meglio usare le gomme più strette per il motivo della migliore eliminazione dell’acqua. Più largo lo pneumatico più l’acqua deve scaricare.

L’asfalto sporco – se la strada è coperta di foglie  o di fango e l’acqua o nel caso dei veicoli che arrivano dal campo i migliori sono gli pneumatici stretti.

Superfici  innevate:

La neve asciutta, compatta o ghiacciata, polverosa sono le superfici morbidi che si caratterizzano per il fatto che è difficile uscire da questi fondi. E’ il principale motivo della mobilità limitata. Le gomme preferite sono larghe e hanno il battistrada aggressivo con i blocchi. Le lamelle non sono molto efficienti,  i più efficaci sono gli pneumatici a spina di pesce.

La neve compatta, non scivolosa – è difficle ottenere buona aderenza. E’ difficile dire quale larghezza delle gomme sarà ottimale ma buona aderenza hanno le gomme con le lamelle e il battistrada aggressivo. Buona manegevolezza è garantita nel caso del bordo laterale aggressivo del battistrada.

La neve scivolosa è una superficie dura, simile alla superficie ghiacciata e si caratterizza per bassa aderenza della superficie. Si consiglia l’uso delle gomme strette con le lamelle. Le lamelle a zigzag in queste condizioni garantiscono la migliore aderenza sia longitudinale ( partenza e frenata) sia trasversale (manegevolezza e stabilità).

Neve, fango sciolto, fanghilia, neve compatta ect – è la superficie morbida e si comporta in modo simile della neve asciutta, polverosa.

Superfici ghiacciate:

„ghiaccio nero”/ umidita ghiacciata, il ghiaccio sotto la neve – è una superficie piatta e dura che si caratterizza per bassissima aderenza. Per questo motivo meglio scegliere le gomme più larghe con buone lamelle. Le lamelle a zigzag hanno la migliore aderenza in queste condizioni sia longitudinale (partenza e frenata)  sia traversale (manegevolezza e stabilità).

“neve bianca” / neve scivolosa – è una superficie rigida e non sempre dritta, che provoca i più grandi problemi con il percorso della guida dritto. Per questo motivo si consiglia gli pneumatici con il profilo più alto ad es. 80 o 85. Per poter ingrandire il profilo dello pneumatico bisogna anche cambiare il cerchio al più piccolo anche di 2 misure. La modifica del profilo provoca anche il fatto che la distanza tra il cerchio e la superficie stradale è più grande. Grazie a questo aiuta a eliminare le disuguaglianze (adattandosi) e garantisce migliore aderenza.

„grattugia”/ l`acqua ghiacciata con la neve, fango ghiacciato – è una superficie dura e grezza. E’ difficile dire quale larghezza dello pneumatico sarà ottimale ma la scolpitura del battistrada aggressiva aiuta a migliorare l’aderenza.

Generalmente possiamo confermare che le gomme più larghe saranno migliori sulla superficie morbida – la macchina non caderà nella neve profonda. Nel caso dei fondi duri gli pneumatici stretti sono i migliori e con la più grande pressione singolare aiutano a migliorare l’aderenza.

scelta-gomme-inverno

Sempre dobbiamo scegliere gli pneumatici per le nostre esigenze e il nostro stile di guida (foto. Goodyear).

Quali pneumatici scegliere? Più larghi o più stretti?

Dovresti  specificare il tipo della superficie stradale sulla quale guidi più spesso e di cosa hai bisogno – mobilità e trazione o manegevolezza e stabilità.

I criteri di base della scelta ottimale degli pneumatici invernali:

massima mobilità e trazione – è la garanzia della migliore possibile guida anche nelle condizioni invernali estreme: montagne di neve, le salite in montagna ghiacciate – aderenza sulla strada „nera” senza la neve ha l`importanza secondaria,

massima stabilità e manegevolezza – significa il migliore livello di sicurezza in tutte le condizioni stradali; mobilità e trazione nelle condizioni estreme ha la minore importanza.

Le esigenze di base degli autisti d’inverno:

guida sulle autostrade, sulle strade pubbliche e statali o la guida nei centri delle grandi città – di solito guidiamo su queste strade sull’asfalto. Appreziamo di più le gomme invernali nel caso delle nevicate, attaco d’inverno all’improviso o in caso di prova di uscire dalle strade nevicate di campagna. In questa situazione sarebbe meglio usare le gomme invernali standard con la larghezza uguale come le gomme estive. Per migliorare l’aderenza sul ghiaccio possiamo usare gli pneumatici di una misura più stretta.

Guida sulle strade locali, guida nei paesini per quali non passano le strade statali, le gite occasionali sulle strade asfaltate pulite – nel caso dell’inverno con molta neve può capitare la situazione nella quale la maggior parte dei viaggi faremo sulle strade innevate. Per queste condizioni si consiglia le gomme invernali  standard con la larghezza più piccola di due misure (raramente può capitare la neve polverosa, di solito affrontiamo la neve compatta e il ghiaccio).

Agli autisti che non hanno la capacità di guida sulle superfici  innevate o agli autisti che vogliono essere sicuri che riescono a passare ogni strada consigliamo gli pneumatici invernali per le condizioni stradali estreme con la larghezza più piccola di una o due misure dalle gomme estive.

Guida sulle strade in montagna , guida sulle strade locali poco frequentate nei posti dove nevica spesso e dove c’è il vento – guida sulle salite pericolose e le discese specialmente in montagna neccessitano le gomme particolarmente buone.

Nelle più difficili condizioni della neve e ghiaccio per le condizioni stradali estreme consigliamo solo le gomme invernali con la larghezza più piccola di due o anche tre misure dalle gomme estive. Questi pneumatici, rispetto alle altre gomme invernali garantiscono ottima trazione che nella maggior parte dei casi permette la guida senza le catene da neve.

Le gomme di questo tipo possono essere temporaneamente usate con la pressione più bassa (ma non meno di 1.2 bar) che nel caso delle superfici morbide (ad. es le montagne di neve) può aiutare a migliorare la superficie di contatto con il fondo stradale di 100% - si ottine l’effetto dello pneumatico due volte più largo. Questi pneumatici sono prodotti solo dai più grandi produttori di gomme come Goodyear, Bridgestone o Continental ed esse sono le gomme più costose sul mercato.

guida-sulla-neve-1

Foto. La guida con la macchina sulla neve neccessita buone competenze e scelta di gomme (foto Goodyear).

Quali pneumatici sono “larghi”, e quali sono „stretti”?

E` molto importante stabilire la larghezza di base cio`è la largezza alla base della quale possiamo specificare le misure delle gomme più larghe e più strette.

Ogni modello di macchina ha di solito approvate dal produttore tre larghezze delle gomme. Nel caso delle gomme estive conviene usare le gomme larghissime anche se per i motivi economici nei modelli che costano meno si usano di fabbrica le gomme strettissime. Le gomme non possono essere ne più strette ne più larghe da queste che prevede il libretto.

Consideriamo larghe invernali le gommedella larghezza più grande approvata dal produttore della vettura. Invece le gomme strette si considera gli pneumatici con la larghezza più piccola approvata dal produttore.

Nel caso di mancato rispetto delle misure previste nel libretto della macchina l’auto può essere considerata diffettosa durante il controllo dei vigili urbani o controllo tecnico. Nel caso dell’incidente stradale, anche se non causato da noi questo può causare la scadenza dell’assicurazione OC e AC (nel caso della modifica non prevista dalla legge delle gomme della misura sbagliata).

Pneumatici larghi o stretti per l’inverno? Conclusione

La varietà delle condizioni stradali che causano sempre la scelta delle gomme diverse – considerando i cambi del tempo – ci potrebbe constringere a cambiare le gomme più di una volta a settimana. Per questo motivo nel caso della scelta della larghezza delle gomme invernali dobbiamo andare ai compromessi.

Se di solito ci capita di guidare nelle condizioni pericolose sulle strade ghiacciate conviene per la sicurezza usare le gomme più strette.

Se invece per la maggior parte dell’inverno dobbiamo girare sulle strade asfaltate, pulite, senza neve, si consiglia di usare le gomme con la misura standard.

Attenzione! Usa sempre la misura delle gomme consigliata per la Tua vettura dal produttore dell’auto. La scelta delle gomme più strette o più larghe dovrebbe essere sempre nei limiti delle misure indicate dal produttore del veicolo.

Autore: dr. Dariusz Wojdas

Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.

Grazie
Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)

  1. Consegna gratuita
  2. Acquisto sicuro
  3. Disponibilità
    garantita
  4. Prodotti originali
  5. Autofficine
    convenzionate