Tre miti sugli pneumatici- indice di velocità, il dot e...

  • Autore: OPONEO.PL

Verifica come confutare tre miti riguardanti gli pneumatici.Apprendi perché l'indice di velocità è importante e gli pneumatici migliori devono essere montati dietro. Leggi sui miti associati alla data di produzione dello pneumatico.

Quali miti riguardanti gli pneumatici sono più comuni tra i guidatori?

  • gli pneumatici migliori vanno montati davanti,
  • l’indice di velocità non ha importanza,
  • gli pneumatici prodotti da alcuni anni sono senza valore.

Primo mito - gli pneumatici migliori vanno montati davanti

Non è vero. Questo aveva senso quando le auto avevano motore anteriore e trazione posteriore. Attualmente, essendo la maggior parte delle vetture a trazione anteriore, la consuetudine di montare gli pneumatici migliori davanti può influenzare negativamente la sicurezza di guida. Le auto a trazione posteriore avevano un rapporto di distribuzione dei pesi vicino al 50%. La pressione delle ruote sulla strada era quindi equilibrata. Nel caso di trazione anteriore, la situazione è completamente diversa - il peso del veicolo è maggiore nella parte anteriore.

Perché è meglio montare gli pneumatici migliori sugli assi posteriori?

Perché gli assi anteriori "dispongono" almeno di ruote sterzanti e di trazione, mentre la più importante "difesa" sull'asse posteriore è data da buone gomme con battistrada profondo.

Secondo mito - l’indice di velocità non ha importanza

tre-miti-sulle-gomme

Confutiamo tre popolari miti sugli pneumatici

Perché dovrei acquistare uno pneumatico più costoso, con un indice di velocità W (fino a 270 km/h), dal momento che non guiderò mai così veloce?

Perché l'indice di velocità rappresenta qualcosa in più della semplice velocità. Pneumatici con indice di velocità superiore possiedono:

  • fianchi rinforzati,
  • strati della carcassa disposti in modo diverso,
  • mescola della gomma più dura.

Cosa si rischia se si adotta un indice di velocità inferiore a quello consigliato?

  • un indice di velocità inferiore comporta una più rapida usura degli pneumatici e quindi, maggiori costi di gestione della vettura,
  • una peggiore aderenza e, di conseguenza, ridotta sicurezza.

Ricorda! Acquista sempre uno pneumatico con l’indice di velocità consigliato dal produttore.

Terzo mito: data di fabbricazione dello pneumatico

Uno pneumatico con data di produzione di quest'anno è migliore di uno pneumatico prodotto due anni fa?

No. Conformemente alla norma polacca PN-C94300-7 "Pneumatici - imballaggio, stoccaggio e trasporto" – “Gli pneumatici, per 3 anni dalla data della loro fabbricazione, possono essere liberamente introdotti, immagazzinati, distribuiti e venduti, mantenendo integralmente validi tutti i parametri di sicurezza d’uso.”
Inoltre, ogni produttore offre una garanzia di almeno 2 anni dalla data di acquisto, ovvero lo pneumatico gode, per cinque anni, di piena tutela per i consumatori.

Vi invitiamo a leggere i nostri articoli interessanti sulle gomme e sui altri temi che riguardano l'uso e la manutenzione delle ruote: articoli sulle gomme
Per vedere il nostro negozio online con gli pneumatici e i cerchi potete andare sul sito www.oponeo.it
Per ordinare le gomme o chiedere il consiglio dei nostri specialisti potete chiamare il nostro numero 0662296939 ( il costo della chiamata nazionale ).

Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.

Grazie
Commenti
Re: Tre miti sugli pneumatici- indice di velocita`, il dot e...
Chris 12/10/2012 Rispondi

Secondo mito: controllando il libretto di circolazione poi si troveranno tutti i dettagli relativi agli pneumatici che si possono montare. Mai optare per uno pneumatico con indice di velocità e carico inferiori a quelli indicati nel libretto, sia per la multa che potreste ricevere (e quindi i pochi euro risparmiati non basteranno per pagarla) ma soprattutto per la SICUREZZA vostra e degli ALTRI AUTOMOBILISTI

Re: Tre miti sugli pneumatici- indice di velocita`, il dot e...
Leila 15/12/2012 Rispondi

Circolare del ministero dei trasporti: Codice di velocità pneumatici invernali 1) I pneumatici idonei alla marcia su neve contraddistinti dalla marcatura M+S (oppure MS, M-S, ovvero M&S) montati sul veicolo devono essere marcati con un simbolo della categoria di velocità non inferiore a 'Q' (corrispondente a 160 km/h). In tal caso il conducente, come norma di comportamento, deve rispettare i limiti più restrittivi eventualmente imposti dalla velocità massima ammessa per il pneumatico (prescritta da targhetta monitoria all'interno del veicolo). Ad esempio: la prescrizione 145R13 74S del documento di circolazione deve ritenersi soddisfatta quando la vettura è equipaggiata con pneumatici di tipo neve recanti marcature del tipo: 145SR13 74Q M+S, ovvero 145R13 74Q M+S, ovvero P145/80R13 75Q M+S, ecc. quindi in caso di pneumatici invernali e' consentito un indice di carico inferiore basta che non siano inferiori a Q

Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)