Storia degli pneumatici Barum

  • Autore: OPONEO.PL

Tre aziende – Bata, Rubena e Mitas. Proprio queste aziende hanno dato inizio a Barum, marchio leader sul mercato dell’Europa centrale. I tre precursori hanno creato anche il suo nome – onestamente, dalle tre prime lettere dei nomi delle società fondatrici.

Barum-logo

Logo della marca Barum


I fratelli Bata, i creatori di uno dei più famosi marchi di calzature al mondo, hanno iniziato in modo molto modesto l'avventura con il grande business. Prima della prima guerra mondiale impiegavano solamente tre dipendenti. Fondamentale per la storia dell’azienda è stato l’ordine eseguito dall’esercito, ma anche l’inizio della produzione di calzature con le suole in gomma nel 1924. L’ultima data è anche fondamentale nella storia della società Barum, fondata qualche decennio dopo.

barum-fabbrica

Acquistando un’esperienza sempre maggiore nell’industria della gomma in continua espansione, Bata ha scoperto che il trasporto stradale può essere più veloce, economico e semplice di quello ferroviario, per tale motivo ha deciso di fondare un proprio parco macchine. Ciò fu importante per il motivo che la sua azienda produceva e vendeva un numero sempre maggiore di prodotti, per tale motivo erano necessari nuovi metodi di ammodernare la sua attività. Bata ha dunque puntato sulla produzione degli pneumatici, il cui effetto fu l’avviamento della produzione degli pneumatici per biciclette nel 1931. Tre anni dopo erano pronti i primi modelli degli pneumatici per autovetture. Un eccezionale sviluppo del settore della motorizzazione ha consentito ulteriori investimenti nel settore degli pneumatici.

Barum, vale a dire la fusione dei tre

barum-fabbrica-2

Dopo la conclusione della seconda guerra mondiale, in base alla nazionalizzazione del 1945, si è verificata la fusione della Bata con due aziende minori che si occupavano di produzione degli pneumatici per autoveicoli e biciclette: Rubena e Mitas. Le prime tre lettere delle tre aziende formavano il nome Barum (precisamente Ba-Ru-M). La storia di Rubena risale al 1908, quando Josef Kudrnac si è occupato della produzione di materiale in gomma nella città di Nachod. Venti anni dopo Kudrnac che allora chiamava ancora la propria azienda con il proprio cognome ha prodotto il primo pneumatico per biciclette, invece dal 1929 ha aggiunto alla propria offerta gli pneumatici per autoveicoli. Nel 1945 la denominazione Kudrndac fu sostituita dalla denominazione Rubena e qualche tempo dopo è entrata a far parte della società Barum.

Il marchio Mitas fondato nel 1933 a Zlin può vantare una storia più breve. A partire dalla sua esistenza l’azienda ha collaborato con la Bata. Aggiungiamo che nel 1937 dalla fabbrica Mitas uscivano quotidianamente trecento pneumatici per autovetture e oltre cento per biciclette. Durante la guerra l’azienda era controllata dai tedeschi, invece nel 1945 l’azienda fu nazionalizzata e collegata con la Bata e la Rubena.

Barum – da Zlin a Otrokovice

barum-stazione-convenzionata

La neo fondata società Barum, basandosi sul potenziale produttivo delle aziende collegate, poteva contare sulla conquista di una posizione sicura sul mercato.
I prodotti del marchio Barum arrivavano anche in Polonia, dove oltre agli pneumatici per autoveicoli, erano molto popolari anche gli pneumatici per motocicli, compresi anche quelli da competizione utilizzati negli sport da moto.

Nel 1966 l’azienda si è arricchita della nuova fabbrica costruita nella località di Otrokovice. Proprio in quel luogo su un lotto di 5,3 ettari fu edificato uno stabilimento moderno, in cui fino ad oggi sono prodotti gli pneumatici del marchio Barum. Prima di trasportarvi l’intera produzione nel 1972, cinque anni prima nella vecchia fabbrica di Zlin fu avviato il montaggio dei primi pneumatici radiali, che allora costituivano un grande raggiungimento tecnico.

Dal 1983 l’azienda Barum svolge il patronato sul rally che porta il medesimo nome. Dopo le prime edizioni nessuno si aspettava che l’evento diventasse talmente importante nel calendario degli sport da moto. Attualmente il rally si svolge nei pressi della località di Zlin e costituisce una delle fasi eliminatorie del Campionato europeo.

Barum sotto le ali della Continental

Dopo la caduta del comunismo, la divisione della Cecoslovacchia, le multinazionale occidentali degli pneumatici hanno iniziato ad investire sul territorio dell’Europa dell’Est. In Polonia la Michelin ha acquistato gli stabilimenti Stomil, la Goodyear ha acquistato la Dębica, la Continental invece ha scelto la Repubblica Ceca e nel 1992 ha sottoscritto l’accordo joint venture con l’azienda Barum. Questo è stato il primo passo per creare un anno dopo la società Barum Continental s.r.o Group of Companies, ad esito della quale la società ceca è diventata una parte del gruppo Continental.

barum-gare-delle-machcineCiò ha fruttato non solamente la stabilità organizzativa e finanziaria, ma anche l’accesso alle tecnologie di produzione più moderne, ai modelli dei battistrada e alle possibilità scientifiche e di studio. La Barum ha allargato la propria offerta di modelli di pneumatici destinati per i veicoli pesanti e per le macchine agricole.

Gli pneumatici del marchio ceco raggiungono i clienti in tutta l’Europa. Ogni giorno nello stabilimento di Otrokovice sono prodotti circa 60 mila pezzi di pneumatici. Dagli stabilimenti della Barum ogni anno escono 18 milioni di pneumatici, che nella nostra nazione sono pubblicizzati dallo slogan: “Per le strade italiane e per le tasche italiane”.

 

 

 

Nella nostra offerta ci sono molti modelli delle gomme Barum. Ecco alcuni modelli più popolari:

Barum BRAVURIS 2

Barum BRILLANRIS 2

Barum Vanis 2

Barum Polaris 3

Barum SnoVanis 2
Vi invitiamo a leggere i nostri articoli interessanti sulle gomme e sui altri temi che riguardano l'uso e la manutenzione delle ruote: articoli sulle gomme
Per vedere il nostro negozio online con gli pneumatici e i cerchi potete andare sul sito www.oponeo.it
Per ordinare le gomme o chiedere il consiglio dei nostri specialisti potete chiamare il nostro numero 0662296939 ( il costo della chiamata nazionale ).
Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.

Grazie
Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)