Quali pneumatici? Guida alla scelta delle gomme estive

  • Autore: OPONEO.IT

Prima di poter rispondere alla domanda su quali gomme scegliere, dobbiamo determinare quali dimensioni di pneumatici sono adatte per la nostra auto. Il modo più semplice è quello di cercarle sulle ruote del nostro veicolo. Cerca una stringa di questo genere: 185/60R14 - queste sono le dimensioni dei tuoi pneumatici.

Perché rispettare le dimensioni e gli indici raccomandati dal costruttore?

Il costruttore della nostra auto ha previsto la possibilità di scegliere tra alcune dimensioni diverse per gli pneumatici da montare sull’auto. Insieme alle dimensioni, il produttore definisce gli indici di velocità e di carico per gli pneumatici. Queste dimensioni e indici sono definiti come omologati. L’uso di pneumatici con dimensioni e indici omologati è molto importante, poiché garantisce un utilizzo pieno delle prestazioni della nostra macchina. L'uso di altre dimensioni comporta il rischio di un utilizzo improprio dei sistemi di assistenza alla guida, come ABS, ESP e ASR, nonché un utilizzo inferiore delle potenzialità della nostra vettura riguardo ad accelerazione e aderenza.

 

quali-pneumatici-scegliere-guida

Quali pneumatici scegliere ? Le dimensioni possono essere lette sul fianco dello pneumatico.

Dimensioni omologate e pneumatici alternativi

E’ ammessa una piccola differenza rispetto alle dimensioni omologate dal costruttore mediante l'uso di "pneumatici alternativi". I sostituti devono avere dimensioni dello pneumatico o della ruota tali che l'altezza totale non abbia una differenza maggiore del 2 per cento rispetto alle dimensioni dello pneumatico omologato. Per esempio: se le dimensioni omologate sono 185/65R15, montando pneumatici 195/60R15 (più larghi), avremo dei sostituti la cui differenza nell’altezza della ruota è dell’1,07 per cento, che rientra nei limiti consentiti. Un altro esempio: dimensioni omologate 205/55R16 - il sostituto può essere, ad es., 195/65R15, con una differenza totale in altezza dello 0,58 per cento. Tali deviazioni rientrano nei limiti previsti e non provocano conseguenze negative sulla trazione del veicolo. Ricordate che l'uso di pneumatici di ricambio con dimensioni diverse può indurre dati erronei al contachilometri e un maggiore consumo di carburante (in caso di pneumatici più larghi di quelli raccomandati). Se non sai quali alternative si possono utilizzare, verifica le possibilità di sostituzione. In caso di dubbio, è possibile affidare ai nostri esperti la scelta delle dimensioni, chiamando il nostro Call Center ( 0662296939 ).

E’ possibile utilizzare un diverso indice di velocità e di carico rispetto a quelli consigliati?

Per gli pneumatici estivi, non è consentito utilizzare indici di carico e di velocità inferiori rispetto a quelli omologati. Utilizzare pneumatici con un indice di velocità o di carico inferiore a quello raccomandato, nel nostro paese è illegale e passibile di pena. Gli pneumatici con indici inferiori riducono significativamente la sicurezza dei veicoli, aumentando il rischio di usura prematura degli pneumatici o il loro comportamento incontrollato. Ricordate anche che, in caso di incidente o di collisione stradale, l'assicuratore ha il diritto di rifiutare il pagamento del risarcimento, se le gomme non sono conformi alle prescrizioni del costruttore.
È invece possibile montare pneumatici con un indice di velocità maggiore, considerando tuttavia che, a parte un aumento della stabilità su rettilineo, non portano benefici misurabili, ed anzi: aumentano la resistenza al rotolamento, il consumo di carburante e peggiorano il comfort (gli pneumatici con un indice di velocità superiore al consigliato sono più duri, più pesanti e più rumorosi).
Possono anche essere utilizzati pneumatici con indice di carico superiore a quello raccomandato, ma l'unica giustificazione potrebbe essere una maggiore potenza del veicolo o il possesso di una station wagon. In caso contrario, similmente ad un indice di velocità maggiore, non guadagneremo molto.

Quanti pneumatici sostituire: due o quattro?

Cosa fare quando si vogliono sostituire solo due pneumatici invece di quattro? La soluzione migliore è di montare sulla nostra auto quattro pneumatici identici (stesso modello di pneumatico). E' vero che la legge italiana ammette la possibilità di avere gomme diverse sui due assi del veicolo (sullo stesso asse gli pneumatici devono assolutamente essere identici), ma ricordate che questa soluzione riduce le prestazioni della nostra vettura. Due modelli differenti di pneumatici comportano due diverse distanze di frenata, due diversi tipi di comportamento in aquaplaning, due diversi modalità di trasmissione della potenza del veicolo sulla strada. Il comportamento della vettura sarà una media delle prestazioni di questi due tipi di pneumatici, con la conseguenza che l'aderenza dell'asse posteriore sarà molto meno prevedibile durante la guida. Pertanto, se si decide di sostituire solo due pneumatici, ricordarsi sempre di montare dietro le gomme nuove. Questo riduce il rischio di testacoda su strada bagnata e facilita il controllo in situazioni difficili come le frenate improvvise e le curve strette.

Quale classe di pneumatici scegliere?

Ogni grande azienda, come Michelin, Goodyear, Continental o Bridgestone, ha in catalogo marchi di classi differenti, a partire dalla più economica, fino alla più cara. In generale, si distinguono tre classi principali di pneumatici: economica, media e superiore. Le classi degli pneumatici sono una funzione di qualità e prezzo, il che significa che la qualità dipende dal prezzo.

Quali pneumatici scegliere? Costosi o economici?


Ricordate che nel caso degli pneumatici esiste una correlazione molto stretta tra prezzo e qualità. Gli pneumatici di classe economica non avranno mai le prestazioni degli pneumatici di classe superiore. Gli pneumatici di fascia alta rappresentano il massimo livello di tecnologia, sebbene, con piccole percorrenze e uno stile di guida tranquillo, non rivelino il loro pieno potenziale.

quali-pneumatici-scegliere-quale-fascia

Quali pneumatici scegliere ? Selezionare la classe appropriata di pneumatici

Pneumatici di classe economica

I marchi più economici, come Barum, Dębica, Sava e Dayton, sono prodotti secondo vecchie e collaudate tecnologie, già utilizzate per gli pneumatici di fascia alta. Questo vale sia per il disegno del battistrada che per la mescola utilizzata. Negli pneumatici di classe economica si pone l’accento sulla funzionalità, utilizzando soluzioni collaudate, per cui è difficile trovarvi battistrada innovativi. Gli pneumatici di classe economica se la cavano meglio nelle tranquille condizioni degli ambienti urbani, in auto di classe bassa e media. La classe economica è destinata alle persone che cercano pneumatici poco costosi. Gli pneumatici di questa classe sono adatti ad una guida tranquilla, con basso chilometraggio mensile.

pneumatico-barum-bravuris-2

Pneumatico estivo di classe economica - Barum Bravuris 2

Se non percorrete molte migliaia di chilometri al mese, guidando soprattutto in città, e apprezzate una guida tranquilla, gli pneumatici di classe economica sono per voi.

Pneumatici di classe media

La classe media è per i conducenti che si aspettano qualcosa di più dagli pneumatici rispetto ad un utente mediocre. Gli pneumatici di classe media sono il miglior compromesso tra qualità e prezzo. Esempi di marchi di classe media sono: Fulda, BFGoodrich, Kleber, Firestone e Uniroyal. Gli pneumatici di questa classe sono destinati a tutti i tipi di veicoli, dalle automobili di bassa cilindrata, attraversando la classe media, fino alle vetture di classe più elevata. Lavorano bene sia nell'uso quotidiano in città, che sui lunghi percorsi. La classe media è un segmento importante per i costruttori di pneumatici, a causa della sua grande popolarità tra i clienti. Grande cura viene destinata dai produttori allo sviluppo dei marchi di questo segmento, per ottenere una qualità accettabile con una spesa non elevata.

pneumatico-fascia-media-uniroyal-rain-expert

Pneumatico estivo di classe media - Uniroyal Rain Expert

Se siete alla ricerca di pneumatici per l'uso quotidiano, pneumatici di buona qualità ad un prezzo decente, la classe media è per voi.

Pneumatici di classe alta

Gli pneumatici di classe alta (premium) sono pneumatici per conducenti esigenti. Essi sono progettati per operare bene in qualunque situazione che il conducente può incontrare nel periodo estivo. Sono destinati sia ai lunghi viaggi che alla guida in città. Garantiscono la massima sicurezza nelle situazioni estreme, come, ad es., le frenate d'emergenza. Quello degli pneumatici ad alte prestazioni è il segmento più importante dei costruttori di pneumatici. Questo comporta un enorme sforzo finanziario per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione. Gli pneumatici di classe premium sono prodotti con le più moderne mescole di gomma e i battistrada più all'avanguardia. La classe alta è il biglietto da visita di ciascun produttore, pertanto, decidendo di acquistare uno pneumatico di questa classe, otterremo la più alta qualità che il produttore può fornire. Gli pneumatici di questa classe sono destinati sia alle vetture di classe media, che alle berline, alle auto sportive e alle vetture di grande potenza. Pneumatici di classe alta sono, ad esempio, Bridgestone, Pirelli, Continental, Dunlop, Goodyear, Michelin e altri.

pneumatico-fascia-premium-continental-contisportcontact-vmax

Pneumatici di classe superiore - Continental ContiSportContact Vmax

Se guidate molto, se vi piace la guida aggressiva, se dagli pneumatici vi aspettate che garantiscano una guida sicura in tutte le condizioni, gli pneumatici di classe alta sono per voi.

scegliere-il-battistrada-adeguato-3

Quali pneumatici scegliere ? Seleziona il tipo di battistrada appropriato

Che tipo di battistrada scegliere?

Nel mercato degli pneumatici, ci sono molti modelli di pneumatici estivi. Nella stessa offerta OPONEO.IT se ne trovano oltre 500. Proviamo a metterli in ordine. Sul mercato ci sono tre tipi di battistrada: simmetrico, asimmetrico e direzionale. Ciascuno di essi presenta differenti livelli di progresso tecnologico, e ogni tipo ha pregi e difetti specifici.

Pneumatici simmetrici

Gli pneumatici estivi simmetrici sono decisamente più presenti nelle offerte dei produttori, che nel caso degli pneumatici invernali. Ciò deriva dal fatto che uno pneumatico con battistrada simmetrico non opera bene in condizioni invernali.

Un battistrada simmetrico è quello in cui entrambe le metà del battistrada sono identiche, cosicché può essere montato in qualunque modo. Il vantaggio fondamentale di uno pneumatico con battistrada simmetrico è l’alto comfort acustico. Il battistrada simmetrico, se è combinato con la giusta mescola di gomma, contribuisce a ridurre la resistenza al rotolamento, riducendo così il consumo di carburante e allungando la vita dello pneumatico.
Gli pneumatici simmetrici, se destinati ad auto passeggeri, sono presenti più frequentemente nelle dimensioni da 13-15 pollici. Gli pneumatici simmetrici rientrano abbastanza spesso anche nelle offerte di pneumatici per trasporto.

Il battistrada simmetrico è presente nelle classi di pneumatici economica e media - si raccomanda per le auto di bassa o media cilindrata, con una potenza relativamente ridotta. Non sono adatti per le auto di grande potenza. Esempi di pneumatici simmetrici: Barum Brillantis 2, Firestone TZ200, Dębica Passio 2, Dayton D110 e altri.

esempio-di-pneumatico-simmetrico-4

Quali pneumatici scegliere ? Pneumatici simetrici

Se siete alla ricerca di pneumatici per una guida tranquilla e sicura in ogni condizione, e avete un’auto di bassa o media cilindrata, gli pneumatici simmetrici sono per voi.

Pneumatici asimmetrici

Gli pneumatici asimmetrici estivi sono comunemente presenti nelle offerte dei produttori. Il battistrada asimmetrico fa la prima comparsa sul mercato circa 15 anni fa, raggiungendo il pieno sviluppo circa 10 anni fa. Gli pneumatici asimmetrici rappresentano attualmente il segmento in più forte crescita nel mercato degli pneumatici. Sempre più spesso vengono montati come componenti originali per la maggior parte delle auto di classe media e superiore.

Il battistrada di uno pneumatico asimmetrico è diverso sui due lati. La parte interna del battistrada (con scanalature più ampie) è responsabile del drenaggio dell'acqua, mentre l'esterno è responsabile della tenuta di strada su rettilineo e in curva. Questa soluzione contribuisce ad una maggiore stabilità, rispetto ad altri tipi di pneumatici, della vettura in curva (grazie ad una migliore distribuzione del carico) e aumenta la durata del battistrada. Gli pneumatici con battistrada asimmetrico sono silenziosi ed economici.

Con gli pneumatici asimmetrici bisogna prestare attenzione al montaggio (indicazione “inside” – lo pneumatico va montato verso l’interno del veicolo, “outside” – verso l’esterno).
I battistrada asimmetrici sono più comuni sugli pneumatici di classe media e alta – sono raccomandati su vetture compatte, urbane, ma anche per le auto sportive e berline con motori di grande potenza. Esempi di pneumatici asimmetrici sono: Dunlop SP Sport 01, Goodyear Excellence, Michelin Primacy HP, Bridgestone ER300, Continental ContiPremiumContact 2 e altri.

esempio-gomma-assimetrica

Quali pneumatici scegliere ? Pneumatici asimmetrici

Se siete alla ricerca di uno pneumatico silenzioso e confortevole, uno pneumatico versatile ed economico che mantiene una grande aderenza in curva e in rettilineo, gli pneumatici asimmetrici sono per voi.

Pneumatici direzionali

Gli pneumatici direzionali sono comunemente presenti nelle offerte dei produttori per tutte le stagioni. Questo è un genere di battistrada molto comune, caratterizzato da una direzione di rotolamento dello pneumatico definita dal costruttore.

Gli pneumatici direzionali hanno il battistrada a forma di "V", comunemente chiamato "a spina di pesce". I più grandi vantaggi degli pneumatici direzionali sono il buon drenaggio dell’acqua e la rapida risposta in accelerazione e in frenata. Le buone prestazioni degli pneumatici direzionali fanno sì che siano montati volentieri su veicoli sportivi, con motori ad alte prestazioni.

I battistrada direzionali sono presenti in tutte le classi di pneumatici: economica, media e alta. Sono raccomandati per le auto di classe alta e media, così come per le già citate auto a carattere sportivo. Esempi di pneumatici direzionali sono: Dunlop SP Sport Maxx, Dayton D300 Sprint, Uniroyal RainSport 2, Goodyear Eagle GSD 3, Toyo Proxes T1R, Fulda Carat Progresso, Vredestein Sporttrac 3 e altri.

esempio-pneumatico-direzionale-6

Quali pneumatici scegliere ? Pneumatici direzionali

Se siete alla ricerca di pneumatici con un buon drenaggio dell'acqua dalle ruote, possedete un’auto con prestazioni elevate e volete la garanzia di buona aderenza in accelerazione e frenata, gli pneumatici direzionali sono per voi.

Vi invitiamo a leggere i nostri articoli interessanti sulle gomme e sui altri temi che riguardano l'uso e la manutenzione delle ruote: articoli sulle gomme
Per vedere il nostro negozio online con gli pneumatici e i cerchi potete andare sul sito www.oponeo.it
Per ordinare le gomme o chiedere il consiglio dei nostri specialisti potete chiamare il nostro numero 0662296939 ( il costo della chiamata nazionale ).
Ti piace l'articolo?
Dacci un voto.

Grazie
Commenti
Re: Quali pneumatici? Guida alla scelta delle gomme estive
Franci 12/10/2012 Rispondi

I marchi piu' noti sembrano essere sempre quelli piu' affidabili, stando ai vari test, ma la differenza con quelli di fascia economica, i quali vengono costruiti seguendo le stesse tecniche, non è abissale. Magari evitando di puntare sulle marche cinesi.

Re: Quali pneumatici? Guida alla scelta delle gomme estive
exit 15/10/2012 Rispondi

Io sono dell'avviso che non sempre, come in tutto quello che si acquista, piu' si paga e migliore è il prodotto acquistato. Bisogna valutare bene tutte le caratteristiche del prodotto (ora con l'uscita delle etichette magari sarà piu' facile). Non ho mai preso Michelin, Continental (pur avendoli usati su altre vetture pur non essendo mai stati montati sulla mia) ... ma sempre le loro sottomarche che in quanto a risultati non hanno niente da invidiare. L'unica cosa, non mi fido di queli CINESI.

Aggiungi un commento
(Attenzione: I commenti nel forum sono stati moderati.)